Tubino e sneakers, pelliccia e felpa. Cinque modi per rinfrescare il classico

L’effetto «sciuretta» è dietro l’angolo quando si indossa un capo classico. Ma ora la moda prende in prestito la stravaganza dello street-style, mescolando accessori e vestiti tempo fa inconciliabili. Per Brooke Danielson, Accessories Editor di Vogue America, «indossare una gonna a tubo con collant e scarpe da ginnastica è un modo per mescolare elementi signorili e da maschiaccio. Le ragazze più alla moda ora si vestono così». Questo periodo dell’anno è il migliore per sperimentare. «A gennaio si è già abbastanza stufi del guardaroba, ma abbastanza spiantati per via del Natale appena passato». Ecco allora cinque modi per resuscitare la cabina armadio (facendo la figura di chi la sa lunga).

Pelliccia e felpa con cappuccio
È uno dei «mash up» più strategici. Il visoncino della mamma, ma anche la pelliccia eco di Zara, hanno un’altra faccia quando dietro spunta il cappuccio di una felpa. Le interpretazioni di Bella Hadid e Chiara Ferragni sono magistrali: la borsa gioiello fa pendant con la pelliccia e la manica a tre quarti aumenta l’effetto sportivo della felpa. Sembra facile, ma l’equilibrio è precario. «Mettere le scarpe da ginnastica con il visone o il tailleur formale se viene fatto solo per una forma di comodità – osserva la critica di moda Maria Luisa Frisa – può essere devastante per chi ci guarda. La straordinaria Manuela Pavesi, in tempi non sospetti, sotto le sue favolose pellicce metteva veri pigiami da uomo che combinava con gioielli e tacchi altissimi. Le sue apparizioni erano delle vere fantasmagorie. Ma solo lei riusciva a farlo».

Sneakers e gonna a matita
La gonna a matita con una scarpa da ginnastica? Non troppo tempo fa l’abbinamento era un classico piano B da seconda serata, quando i piedi erano ormai doloranti per i tacchi. Una midi in chiffon ora è perfetta con una Nike Cortez o la Vans Sk8-Hi Slim, che stempera l’effetto «promp queen», da reginetta del ballo. Oltretutto la versione della sneaker a tronchetto mantiene al caldo la caviglia. L’altro esempio arriva da Rihanna, brava ad autopromuoversi, che ha indossato le Creeper disegnate per Puma anche con gli abiti da sera. Stile imitatissimo.

Maxi maglia e cuissardes
Ovvero la sensualità furba. Lo stile «panterona» o Pretty Woman degli stivali sopra al ginocchio è attenuato dalla felpa over e un po’ délabré. Attenzione però: se avete più di 30 anni al posto della felpa scegliete un abito a uovo sopra la ginocchio, anche in maglia, come quello indossato nella foto da Gigi Hadid. Avrete un’aria sofisticata ma attuale.

Reggiseno in pizzo e tailleur
Non è un consiglio per andare in ufficio, ma per un party o una cena è una assist sicuro. Il tailleur giacca e pantalone nero, sexy quanto severo, si rianima con un reggiseno in pizzo a vista al posto del sottogiacca. Se la camicia bianca è la vostra fissazione mettetela, ma sbottonata fino all’ombelico (regola valida solo per chi ha una taglia prima di reggiseno).

Tshirt sotto l’abito con le spalline
«Al Musée des Arts décoratifs di Parigi – annota Frisa – è in corso la mostra “Tenue correcte exigée, quand le vêtement fait scandale” che racconta proprio di come la moda abbia trasgredito continuamente le sue regole, perché si nutre del cambiamento». La maglietta bianca oggi è diventata il modo più divertente per usare di giorno un abito da sera: anche il vestito di Capodanno, può avere una vita daily se indossato con sotto la tshirt.

Fonte: http://www.corriere.it